Fondo San Giuseppe – Aiuto alle famiglie

fondo san giuseppe

Riportiamo la lettera di Luciano Gualzetti, direttore di Caritas Ambrosiana, in cui si spiegano i criteri e i requisiti per accedere al Fondo San Giuseppe.


Carissimi,
durante la messa celebrata ieri, domenica 22 marzo, dalla cappella dell’istituto Sacra Famiglia di Cesano Boscone, l’arcivescovo Mario Delpini ha annunciato la costituzione del Fondo San Giuseppe per aiutare le famiglie che stanno perdendo il lavoro a causa della crisi economica provocata dal diffondersi dell’epidemia di Coronavirus.

Il Fondo istituito in occasione della ricorrenza di San Giuseppe, protettore dei lavoratori, intende sostenere in modo particolare i lavoratori più fragili, precari, autonomi o impiegati nei servizi.

Secondo uno spirito autenticamente ambrosiano raccoglie contributi della Chiesa locale, della società civile e delle istituzioni. Parte con una dotazione iniziale di quattro milioni di euro. Due messi a disposizione dal Comune di Milano.

Il nuovo strumento si colloca all’interno dell’esperienza del Fondo Famiglia Lavoro accanto al Fondo Diamo Lavoro che continuerà ad operare secondo le modalità consolidate (attivazione e formazione tramite tirocini).

Il Fondo San Giuseppe garantirà a persone che hanno perso il lavoro a causa di questa crisi sanitaria, un contributo economico a fondo perduto da 400 a 800 euro mensili, a secondo del numero dei componenti del nucleo famigliare, per 3 mesi eventualmente rinnovabile.
Potranno accedere persone che:

  • vivono stabilmente nel territorio della Diocesi
  • abbiano perso o drasticamente ridotto le proprie occasioni di lavoro a partire dal 1 marzo 2020
  • non abbiano in atto percorsi di riqualificazione attraverso il Fondo Diamo Lavoro
  • non abbiano entrate famigliari superiori a 400 euro al mese a persona

I Centri di ascolto Caritas confrontandosi con il proprio Parroco e in dialogo con il responsabile Caritas decanale, potranno candidare le persone che hanno i requisiti attraverso il portale utilizzato per il Fondo Diamo Lavoro con le credenziali di cui sono già in possesso o richiedendole alla segreteria del Fondo Famiglia Lavoro presso Siloe che si rende disponibile per supportarli nella compilazione delle domande (02/58431212).
Alle domande andranno allegati i seguenti documenti:

  • Liberatoria privacy
  • Isee aggiornato
  • DID (dichiarazione di disponibilità al lavoro) con data a partire dal 1 marzo 2020
  • Ultima busta paga/fattura
  • Per i lavoratori autonomi: autocertificazione relativa all’attività e ai motivi della sospensione

La Segreteria del Fondo presenterà le domande al Consiglio di Gestione che le valuterà ed erogherà i contributi alle famiglie attraverso la Parrocchia di riferimento. Gli esiti saranno comunicati al Centro di ascolto e al Parroco che provvederanno a condividerli con la famiglia.

Per favorire l’accesso al Fondo San Giuseppe da parte di famiglie che non sono già conosciute al Centro di ascolto o al Parroco, suggeriamo di rendere fruibile un numero di telefono e un indirizzo mail a cui le persone possano rivolgersi in questo momento particolare in cui gli incontri personali devono essere limitati.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 25 marzo.

Ringraziandovi per la consueta competente disponibilità ci auguriamo che anche questa nuova esperienza ci aiuti a vivere una prossimità concreta pur nella lontananza fisica che la situazione ci impone.

Luciano Gualzetti
Direttore di Caritas Ambrosiana